News

 
 
 
 

News

indietro

indice

avanti

22 Settembre 2006

Cambiano i CAP: le vostre anagrafiche sono corrette?

Il 20 settembre 2006 è entrata in vigore la ri-organizzazione dei Codici di Avviamento Postale, per ottimizzare la qualità del servizio di recapito in linea con i cambiamenti toponomastici e amministrativi avvenuti negli ultimi anni in Italia.

Circa il 10% delle strade ha un nuovo Codice di Avviamento Postale:
vengono assegnati i CAP alle vie di nuova istituzione, rivisti o eliminati alcuni CAP cittadini (scompaiono i 19138 e 19139 a La Spezia, il 90132 a Palermo, i 65131 e 65132 a Pescara, il 30131 a Venezia), e per Bari, Perugia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Trieste, Venezia e Verona se ne aggiungono di nuovi. Ulteriori modifiche interessano poi altri 79 comuni e circa 2.400 frazioni.

Per 27 città italiane, suddivise in zone postali, è stato abolito l'utilizzo del Codice postale generico:
dal 20 settembre occorre sempre indicare il CAP specifico di zona sugli invii indirizzati ad Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, La Spezia, Livorno, Messina, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Perugia, Pescara, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Torino, Trieste, Venezia, Verbania, Verona.

Per aiutare i Clienti a conservare la Qualità dei propri dati, ed inviare correttamente i documenti, 3A Soluzioni mette a disposizione un servizio di normalizzazione e bonifica anagrafiche, ovvero di controllo degli indirizzi esistenti ed inserimento del CAP corretto.

Perché aggiornare le anagrafiche al più presto?

Efficienza nella consegna dei documenti
Il ritardo o il mancato recapito di una missiva (fattura, ordine ad un fornitore etc) possono causare disservizi che generano costi diretti ed indiretti (ritardi nel ricevimento della merce, negli incassi etc)

Miglioramento del livello di servizio al Cliente e dell'immagine dell'Azienda
La consistenza media dei dati nelle aziende italiane purtroppo non è altissima, perché storicamente nessuno dal mondo esterno la richiede. Al contrario una bassa qualità impatta pesantemente sul livello di Servizio al cliente e ne risente l'immagine che l'Azienda da' all'esterno di se stessa.

Risparmio sull'invio dei documenti tramite accesso a tariffe di posta massiva
Poste Italiane ha emesso le specifiche tecniche di accesso al servizio di Posta Massiva, dove vengono chiaramente indicate le regole sulla composizione ed il formato dell'indirizzo del destinatario (modalità, posizione e sequenza delle righe, tipo e dimensione del carattere da utilizzare etc) La normalizzazione dell'anagrafica è quindi un pre-requisito essenziale per la conformità dei dati.

Occasione per "bonificare" le liste di Marketing.
L'aggiornamento dei CAP dà anche l'opportunità di correggere eventuali errori o doppie registrazioni nelle liste di marketing. In questo modo è possibile migliorare l'efficienza della base di dati.a

Impatto sull'organizzazione
il cambiamento dei valori di riferimento del CAP può impattare (modificandolo) su tutto il processo aziendale, dalla mappatura dei nuovi clienti per l'allocazione degli agenti, al valore legale dei contratti basati su aree di Cap ben definite. E' pertanto fondamentale che i dati in anagrafica siano corretti, onde evitare disguidi e contenziosi indesiderati.

Clicca qui per richiedere informazioni e preventivi.

indietro

indice

avanti

Documentazione

Brochure 3@Post